pizza fritta
La pizza fritta è uno dei piatti sui quali bisogna andare quando non si vuole rischiare di commettere errori, semplice da preparare, servono pochissimi ingredienti e non bisogna essere degli chef o comunque bravissimi in cucina. Quella che segue è una versione light.

Ingredienti

  • farina manitoba 500 gr
  • acqua 320 g
  • lievito di birra cecco 2 gr
  • sale fino 10 gr
Per il ripieno

  • ricotta di bufala 300 g
  • provola 100 g
  • pomodori pelati 200 g
  • salame Napoli 60 g
  • basilico 8 foglie
  • Sale qb
  • Pepe nero qb
Per friggere
  • olio di semi 1,3
Preparazione

Per preparare la pizza fritta basta prendere una planetaria con gancio, mettere dentro la farina lentamente setacciata e il lievito di birra secco, per chi non avesse lievito di birra secco può usare anche per quello di birra fresco solamente 7 grammi. A questo punto aggiungere un quarto di acqua e azionare la planetaria, metterne poca per volta mentre la planetaria impasta facendo sì che il liquido sia ben assorbito prima di aggiungere l’altra.

Quando i tre quarti di acqua saranno stati uniti, mettere il sale e continuare ad impastare. Aggiungere l’ultima parte di acqua filo e lavorare l’impasto fino a quando non sarà diventato liscio ed omogeneo e poi spegnere la planetaria e porre l’impasto su un piano infarinato.

Stendere leggermente con le mani, ripiegare i lembi verso il centro, ripiegare ancora una volta il panetto su se stesso e dare una forma sferica. Trasferirlo dentro una ciotola larga e coprirlo con la pellicola facendola lievitare dentro il forno spento con la luce accesa a 28 gradi finché il volume non sarà triplicato. Saranno necessarie 3 ore.

Dopo essere trascorso il tempo minimo prendere l’impasto, trasferirlo sulla spianatoia, formare un filone e dividerlo in quattro parti uguali. Ogni panetto dovrà pesare circa 220 grammi. Iniziare a lavorarlo e trasferirlo su un vassoio, quindi coprire nuovamente con la pellicola in modo che possa lievitare per altre 3 ore.

Preparare intanto il ripieno quindi tagliare il salame e la provola a cubetti, lavare le foglie di basilico e aggiungere la ricotta mettendola dentro una ciotola per lavorarla e far sì che sia più cremosa. Quando le 3 ore di lievitazione saranno trascorse prendere l’impasto e stenderlo creando un disco irregolare.

Sistemare gli ingredienti su ciascuna pizza, compresa la ricotta e i pomodori pelati. Ripiegare il disco a metà creando una mezzaluna. Quando le pizze saranno pronte scaldare l’olio facendogli raggiungere i 170 gradi che servono per ottenere una frittura perfetta.

Immergere una pizza per volta e quando sarà ben dorata tirarla via, metterla sulla carta assorbente per eliminare tutto l’olio in eccesso. La pizza fritta è pronta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here