pasta allo scarpariello
Pasta allo scarpariello il must della cucina napoletana, solamente pomodorini, formaggio e basilico fresco per un piatto delizioso, delicato e sbrigativo che può essere preparato in pochissimi minuti. Questa ricetta è parecchio antica, nata decenni fa nei quartieri spagnoli a Napoli, dove i calzolai venivano ripagati del lavoro artigianale svolto con ciò che si aveva in dispensa e in una di queste occasioni venne sperimentato un piatto semplice e genuino, veloce da realizzare ed anche parecchio saporito; la pasta allo scarpariello. Questa che segue è la classica ricetta, un piccolo appunto, in Campania viene preparata anche con il formato di pasta scialatielli e con il pomodorino giallo.

Ingredienti
  • Spaghetti N°5 320 g
  • Pomodorini datterini 500 g
  • Pecorino romano da grattuggiare 30 g
  • Parmigiano reggiano da grattugiare 30 g
  • Basilico abbondante 1 ciuffo
  • Peperoncino fresco lungo ½
  • Olio extravergine d’oliva 70 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Sale fino q.b.
Preparazione

Per preparare la pasta allo scarpariello, si pone sul fuoco una pentola con l’acqua per cuocere la pasta, una volta raggiunta l’ebollizione si sala, poi si prendono i pomodori datterini, si lavano e si tagliano a  metà.

Prendere il peperoncino fresco lungo, spuntarlo e aprirlo per togliere i semini, poi tagliarlo a striscioline e tritarlo.

Grattugiare il pecorino ed il parmigiano, versare in un tegame l’olio e farlo scaldare, aggiungere quindi il peperoncino e l’aglio intero per poi rimuoverlo prima di impiattare. Fare soffriggere e mescolare, aggiungere i datterini e fare cuocere per 10 minuti a fuoco medio. 

Lessare gli spaghetti, quando il sugo sarà pronto, aggiungere il sale e togliere l’aglio e poi mettere le foglie di basilico tante quante se ne preferiscono. Per creare la cremina aggiungere un mestolo di acqua di cottura della pasta. 

A questo punto scolare gli spaghetti al dente e conservare un paio di mestoli di acqua di cottura per il condimento, mantecare gli spaghetti con il sugo e aggiungere piano piano l’acqua messa da parte.

Una volta formatasi la cremina spegnere il fuoco, aggiungere il pecorino e il Parmigiano reggiano grattugiati aggiungendo ancora dell’acqua di cottura per evitare che il formaggio inizi a filare ed infine aggiungere le foglioline di basilico. Servire subito la pasta.

Consigli

Si consiglia di consumare subito la pasta allo scarpariello. Il tipo di pasta scelta varia in base ai propri gusti ed alle preferenze, è preferibile scegliere la pasta lunga oppure come gli scialatielli perchè trattengono il condimento ma non è obbligatorio, in quanto cambia ben poco il risultato finale. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here