Pizza di scarola
La pizza di scarola, ci conferma che in Italia la pizza non si dimentica e non si sostituisce, in qualsiasi modo essa sia preparata riesce comunque ad essere uno dei piatti più buoni in assoluto che difficilmente qualcuno rifiuta di mangiare. Se si hanno ospiti a cena e si vuole andare sul sicuro è meglio scegliere di preparare una buona pizza fatta in casa per colpire nel segno sia agli adulti che i più piccoli. Questa pizza è lavorata in modo molto particolare, ha un gusto fragrante e dentro un ripieno di scarola che tanto ricorda la focaccia ma che in realtà ha poco a che fare con questo alimento. Il segreto è servirla ancora calda perché in questo modo ha una marcia in più. La preparazione è un po’ difficoltosa quindi non è adatta a tutti coloro che non hanno trascorso tanto tempo in cucina o non amano comunque cucinare.

Ingredienti per l’impasto
  • 700 g di farina 0 o farina 00
  • 4 g di lievito di birra fresco
  • 500 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 20 grammi di sale
Ingredienti per il condimento
  • 100 g di scarola riccia cruda
  • 20 g di capperi sotto sale
  • 10 grammi di olio extravergine d’oliva
  • 60 g di olive di Gaeta denocciolate
  • 10 g di acciughe sott’olio in filetti
Per spennellare
  • olio extravergine di oliva qb
Preparazione

Per preparare la pizza di scarola versare un po’ di acqua a temperatura ambiente dentro una brocca, aggiungere ad essa il lievito di birra e mescolare fino a farlo sciogliere del tutto.

Lasciare riposare il lievito e mettere circa il 30% della farina dentro un’altra ciotola, versare dentro l’acqua a temperatura ambiente evitando di farla andare direttamente sulla farina, unire anche il sale e iniziare a sciogliere con le mani.

Quando al tatto il sale non si sentirà più lavorare unendo ancora un altro po’ di farina fino ad arrivare al 50%. Proseguire piano piano ed impastare con le mani con un movimento rotatorio. Quando l’impasto sarà pronto e potrà essere chiuso in una palla, fare levitare dentro la ciotola coperta con un canovaccio.

L’impasto dovrà essere lasciato a riposare per circa 4 ore a temperatura ambiente. Una volta trascorse quelle ore sarà lievito e bisognerà spolverizzare sopra un po’ di farina, alla fine dividerlo a metà. 

Ogni parte di impasto dovrà riposare per altre due ore. Intanto fare scaldare il forno mantenendo la massima potenza e frattempo dissalare i capperi lavandoli sotto l’acqua corrente, tagliare la scarola, sciacquarla, asciugarla.

Prendere i due impasti, trasferirne uno sul piano da lavoro infarinato e dargli la forma ovale con un po’ di farina. Ripetere la stessa operazione anche con l’altra parte di impasto.

Mettere sulla base la scarola e tutti gli altri ingredienti. Chiudere con la seconda parte di impasto spianata alla stessa maniera, sistemare sulla teglia antiaderente e cospargere di olio.

Mettere in forno per 15 minuti e fare cuocere. Servire ancora calda.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here