pizza con olive e capperi
Pizza con olive e capperi, un must della cucina italiana, la pizza che chiunque vorrebbe imitare e replicare ma che non riesce perchè il primo errore parte proprio dall’impasto. Un errore banale può condizionare la riuscita di questo strepitoso piatto. La pizza, in qualunque modo sia preparata è il massimo della bontà italiana, riesce a soddisfare tutti i gusti, sia dei più piccoli che dei più grandi. Non servono molti ingredienti, ma è necessario parecchio tempo. L’impasto deve essere preparato un pò prima in modo tale da ottenere una pizza abbastanza lievita e buona, morbida, soffice ma croccante al tempo stesso. 

Ingredienti

  • 400 grammi pomodorino
  • 850 grammi pasta per pizza
  • 130 grammi olive di gaeta
  • q.b. farina
  • 200 grammi fiordilatte affumicato
  • 30 grammi cappero sotto sale
  • q.b. olio di oliva
Preparazione 

Per preparare la pizza con olive e capperi, iniziare proprio dal condimento, quindi come prima cosa lavare i pomodorini, asciugarli e tagliarli a metà. Tritare il fiordilatte, lavare i capperi sotto l’acqua fredda e magari se c’è tempo lasciarli in acqua in modo da fargli perdere il sale in eccesso. 

A questo punto devono essere asciugati e poi sono pronti per essere utilizzati. Prendere i panetti di pasta per pizza, preparati possibilmente parecchie ore prima e asciugarli. C?è chi utilizza l’impasto già pronto ma ovviamente il risultato sarà diverso, non dovrebbe essere necessario specificarlo. 

Quindi stendere l’impasto e creare un bel disco sottile. Dopo aver steso bene, adagiare sopra la carta forno o le teglie da pizza che siano più grandi di diametro perchè in forno lievitano. Ungere con un filo d’olio, il segreto per farle venire fuori leggermente dorate e croccanti è proprio l’olio. 

Quindi iniziare ad aggiungere sopra il condimento. Si può mettere semplicemente qualche oliva, dei capperi, così come i pomodori e qualunque altra cosa non prevista dalla ricetta. Alla fine tutto varia in base al proprio gusto. 

Adesso mettere la pizza in forno, ricordando di accenderlo qualche tempo prima perchè deve essere già caldo quando si mettono dentro le teglie. E’ importante che ci sia una temperatura di almeno 230°. In genere la cottura ha una durata di 15 minuti. Ma non è detto che sia così perchè tutto varia in base a diversi fattori. 

Una volta cotta, tagliare e servire ancora calda per gustarla in tutta la sua bontà.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here