frittelle di zucchine
Le frittelle di zucchine sono uno degli antipasti più prelibati e saporiti in assoluto. Possono essere tranquillamente preparate in casa senza alcuna difficoltà e chissà quale grande impegno. E’ consigliato prepararle in estate per poter usufruire delle verdure fresche di stagione. Queste sono facilissime da preparare, la ricetta è ottima anche per coloro che non amano cucinare e stare tra i fornelli. Si possono cucinare in fretta e servire in tavola ancora calde e fumanti. Tra l’altro nonostante siano fritte, sono anche molto leggere perchè preparate senza l’aggiunta del lievito. Pastella, zucchine ed assenza di lievito, rendono queste frittelle qualcosa di esplosivo, si preparano con le uova, la farina di ceci, il timo e la farina normale e possono essere servite accompagnate da delle buonissime fette di salame. 

Ingredienti
  • 250 gr di zucchine
  • 2 uova
  • 120 gr di farina tipo 0
  • 60 gr di farina di ceci
  • 80 gr di latte
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • timo essiccato
  • olio di semi di arachide per friggere
  • sale
  • pepe
Preparazione

Per preparare le frittelle di zucchine iniziare dalle uova che vanno sbattute molto bene con l’aggiunta di un pizzico di sale. Si girano poi per qualche minuto con la frusta in modo che siano bene amalgamate, poi si incorpora la farina di ceci e si aggiunge il latte. 

Aggiungere la farina bianca, in questo modo si ottiene una pastella densa e priva di grumi. Poi si versa dentro una bella macinata di pepe ed un cucchiaino colmo di timo essiccato. Infine ovviamente le zucchine possibilmente ridotte a julienne ed il formaggio grattugiato. Mescolare tutto insieme e fare riposare dentro il frigo tutto coperto con della pellicola. 

Basterà che riposino per circa 30 minuti e non oltre. Intanto prendere una padella, versare al suo interno l’olio per frittura e iniziare a friggere la pastella in piccole quantità. Girare e rigirare mentre cuociono per far sì che la cottura venga fuori in modo uniforme. 

Le frittelle di zucchine saranno buone per essere tirate via dal fuoco quando avranno raggiunto la colorazione leggermente dorata. A quel punto potranno essere prese e scolate su della carta assorbente per eliminare tutto l’olio in eccesso. 

Eccole pronte per essere servite, nel caso di una cena a base di pesce si può unire alla pastella il pesce che si desidera di più. Per esempio: 100 grammi di code di gamberi fatte a pezzetti possono cambiarne totalmente il gusto e fare della vostra cena, una cena di alta classe pur nella semplicità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here