Viaggio alla scoperta dei sapori del Salento ionico

Tra i motivi per cui chi viene in Puglia finisce per innamorarsene perdutamente c’è la sua rinomata tradizione culinaria.

I piatti tipici pugliesi sono infiniti, e le varianti da zona a zona non mancano di certo. Le sagre di paese, che vengono organizzate soprattutto durante il periodo estivo, sono l’occasione migliore per fare un excursus tra le bontà gastronomiche del territorio. In questo articolo ci concentreremo su alcuni dei piatti più rappresentativi del Salento ionico, le bontà culinarie che non dobbiamo assolutamente perderci se veniamo in vacanza in Puglia.

Premettiamo che il Salento ionico presenta alcune delle spiagge più belle d’Italia, tra cui Punta Prosciutto, Torre Lapillo, Marina di Pescoluse…. Possiamo scegliere, attraverso realtà territoriali e agenzie turistiche locali come Sasinae Viaggi, se alloggiare in una città più conosciuta se ci piace la movida estiva o in una casa vacanze a torre lapillo o in un’altra località non molto grande se vogliamo goderci appieno un mare da sogno senza troppo stress.

Cozze alla Tarantina

La cozza a Taranto è una vera e propria istituzione. Le cozze alla tarantina sono una vera prelibatezza davvero semplice da cucinare. Una zuppa di cozze, che vengono cucinate nella salsa di pomodoro e che vengono leggermente speziate con un po’ di peperoncino. La morbidezza dei molluschi contrasta con il pane croccante che accompagna questo piatto.

Ostriche rosse di Gallipoli

Se abbiamo voglia di provare qualcosa di davvero esclusivo, allora questo piatto tipico dello Ionio fa per noi. Le ostriche rosse crescono ad una maggiore profondità nel mare rispetto a quelle comuni. Più difficili da reperire, potremo assaggiarla nei ristoranti più sofisticati e rinomati. Gli amanti dei molluschi crudi noteranno subito il forte sapore di Iodio ed un gusto più intenso rispetto alle specie comuni.

Gambero viola di Gallipoli

Il gambero viola è un’altra specialità della zona. Benché si tratti di una specie più pregiata, si può reperire facilmente in pescheria. Viene utilizzato solitamente come antipasto, servito crudo, se è stato correttamente abbattuto con il freddo. I gamberi viola crudi sono davvero squisiti, avendo un gusto delicato, un addome pieno di polpa carnosa. La testa, dalla colorazione violacea, può essere succhiata. Oltre ad essere serviti crudi, possono essere preparati in padella con pomodorino fresco ed aglio.

Ricci di mare

I ricci di mare vengono considerati anche l’oro rosso del Mediterraneo. Anche in questo caso per gustarli dovremo recarci in un ristorante più esclusivo. In cucina vengono spesso serviti crudi con qualche goccia di limone e del pane. Ma possono essere i protagonisti di un ottimo spaghetto ai ricci di mare.

Cozze fritte alla Tarantina

Rispetto alla prima variante di cui abbiamo parlato, qui le cozze vanno aperte, condite, e successivamente fritte. Il condimento con pangrattato, parmigiano reggiano, prezzemolo ed aglio conferisce alle cozze un sapore sublime, con la parte esterna che rimane leggermente più croccante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here