erbe aromatiche
Grazie alle erbe aromatiche è possibile cucinare in modo salutare, ma allo stesso tempo gustoso, un mix che rende ogni persona un cuoco eccezionale. Inoltre, non necessitano di grandi spazi, si possono addirittura far crescere in un piccolo davanzale, meglio se esposto al sole e necessitano di poche indicazioni per coltivare le aromatiche. Vediamo quali sono le erbe aromatiche necessarie, quando e come utilizzarle al meglio.

Il basilico, il re delle erbe aromatiche

Quando si parla di basilico viene subito alla mente il famoso condimento per la pasta ligure, ovvero il pesto, il sapore ed il profumo sono davvero inconfondibili. Una piantina che chiede solo un’esposizione soliva e di ricevere acqua giornalmente in piccole dosi, controllando con un dito che il terreno sia sempre leggermente umido, soprattutto nelle giornate calde. Si tratta di una piantina annuale e non perenne, si reperiscono facilmente anche nella grande distribuzione anche solamente i semi. Un’erba aromatica con un gusto deciso, da utilizzare per insaporire zuppe, sughi o per realizzare delle salse che si possono utilizzare per accompagnare carne e pesce. Oltre a vantare questo sapore inconfondibile, il basilico ha anche delle proprietà organolettiche di rilevante importanza:
  • possiede un’alta quantità di antiossidanti;
  • è ricco di vitamina C e K, acido folico, ferro, zinco, manganese e calcio.
Il decotto è un utile alleato anche per superare i periodi delle stagioni più fredde indenni dall’influenza, ma se non si è amanti degli infusi è possibile ottenere il massimo delle sue proprietà utilizzandolo nelle proprie ricette in cucina.

Il rosmarino, una stuzzicante sferzata d’energia racchiusa in un’erba aromatica

Non esiste grigliata senza l’olio da distribuire con un rametto di rosmarino, una pianta dalle mille proprietà e che dà molta soddisfazione anche nella coltivazione. Con poca acqua ed un vaso abbastanza capiente tende a formare sin da subito un grosso fascio con dei rami e le sue tipiche foglie aghiformi. Contiene sostanze come i flavonoidi e oli essenziali, viene considerato tra i migliori energizzanti naturali, si consiglia una dieta con cibi aromatizzati con il rosmarino a tutte le persone che soffrono di:
  • anemie;
  • spossatezza;
  • inappetenza.
Il suo gusto non è dominante, ma riesce a dare la giusta sapidità alle carni ed al pesce. Di solito viene posizionato sul cibo prima della cottura, così durante la suddetta fase rilascia i suoi oli essenziali naturalmente, donando quindi agli alimenti le sue proprietà e l’aroma inconfondibile. Se si staccano dei rametti in eccesso, rispetto a quelli che si vogliono utilizzare, per non sprecarlo basta semplicemente lasciarlo riposare all’interno di un bicchiere d’acqua e si potrà conservare intatto per diversi giorni.

La salvia, l’erba aromatica dalle mille virtù

Altra erba aromatica dal sapore e profumo inconfondibili, possiede delle proprietà che, oltre a renderti un’ottima cuoca, sapranno anche aiutare nella cura di piccoli disturbi di salute:
  • la salvia ha proprietà antibiotiche;
  • è un ottimo digestivo;
  • può esser utilizzata come diuretico naturale;
  • grazie alla presenza di flavonoidi ed acidi fenolici è un buon depurativo;
  • valido aiuto nella sindrome premestruale.
Per quanto riguarda invece la cucina i suoi utilizzi sono molteplici. Per le sue proprietà digestive ed il suo sapore leggero è ottimo compagno di piatti con condimenti al burro. Se invece si vuole renderla protagonista assoluta allora basta prendere le foglie più grandi e immergerle completamente dentro della pastella, facendo friggere si ottengono delle gustose cotolette vegetali. La salvia richiede spazio perché tende a crescere molto, quindi un vaso capiente, una buona irrigazione e possibilmente una posizione soliva e si possono così ottenere delle bellissime e buonissime foglie.

Il prezzemolo, il più alto apporto di vitamina C tutta in un’erba aromatica

Il prezzemolo è considerata la pianta più semplice da coltivare in assoluto, essendo una pianta infestante ha bisogno di ben poche attenzioni per poter crescere. Se ne usano solamente le foglie e possibilmente in preparazioni a crudo, questo per apprezzare al massimo tutte le sue proprietà. Il prezzemolo è il principe della famosissima salsa verde, nata in Piemonte come accompagnamento al famoso bollito di carne, ma utilizzata adesso come accompagnamento di molti altri piatti di carne, e composta da: prezzemolo, aglio, acciughe, capperi, olio EVO, mollica di pane raffermo, aceto, sale e pepe tutto inserito in un mixer e tritato a freddo fino ad ottenere appunto una salsa molto saporita. Tra i suoi componenti utili per la nostra salute possiamo parlare di:
  • betacarotene;
  • calcio;
  • potassio;
  • vitamina C.
Viene considerato un valido aiuto, e quindi da utilizzare come condimento il maggior numero di volte possibile, per le persone che hanno bisogno di regolarizzare la pressione, per chi si sente spossato ed ha problemi di anemia, nella cura e benessere di denti, capelli ed ossa. Si coltiva in vasi di medie dimensioni, si distribuiscono i semi in primavera e dopo circa un mese è possibile già usufruire delle prime foglie, con una piccola quantità di semenza si ottengono grosse quantità di piantine essendo appunto nella categoria delle infestanti.

Il timo, erba aromatica gustosa e profumata

Il timo viene coltivato in piccoli vasi anche all’interno delle abitazioni proprio per la sua caratteristica profumazione; se la si lascia all’esterno per apprezzarne il profumo è possibile raccogliere ed essiccare le foglie per riporle in piccoli sacchetti di stoffa. Non è però solamente questa la sua caratteristica positiva, è anche un ottimo condimento per zuppe, carni e pesce. Se ne raccolgono dei rametti e si posizionano sopra gli alimenti per rilasciare il caratteristico profumo e sapore. Inoltre, il timo ha anche proprietà:
  • digestive;
  • carminative;
  • efficace contro le infiammazioni;
  • azione calmante contro tosse e raffreddore.
Non necessita di particolari attenzioni nella coltivazione, di terra umida ed esposizione soliva, un vaso medio grande dove far crescere il suo cespuglio di rametti profumati. Queste sono le principali erbe aromatiche per poter unire la cucina allo stato di buona salute di tutta la famiglia, i gusti ed i profumi che non possono mancare nella cucina di nessuna casa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here