stracotto alla fiorentina
Stracotto alla fiorentina, uno dei piatti più buoni della tradizione toscana che permetterà di conoscere grandi e strepitosi sapori e profumi italiani che spesso non conosciamo affatto. E’ un comfort food che può essere preparato in diverse ore, però alla fine dà grandissime soddisfazioni, può essere servito in tavola senza alcun dubbio perchè il risultato finale non può essere che spettacolare!

Ingredienti 

  • Carne di manzo 1kg
  • Pomodoro pelato 500 gr
  • Spicchio di aglio 3
  • Carote 2
  • Cipolle 2
  • Salvia 2 foglie
  • Rosmarino 1 rametto 
  • Vino rosso 1 bicchiere
  • Olio extravergine di oliva 4 cucchiai
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
Preparazione

Per preparare lo stracotto alla fiorentina iniziare con il preparare gli insaporitori per la steccatura quindi prendere gli spicchi d’aglio, le foglie di salvia, gli aghi del rosmarino e tritarli finemente. Aggiungere un pizzico di sale, di pepe e mescolare tutto insieme cercando di amalgamare. 

Prendere un coltello affilato, fare dei buchi nel pezzo di manzo ed inserire il battuto, cosi da aromatizzare la carne. Legare a questo punto la carne per far sì che mantenga la sua forma in cottura, poi prendere una pentola di terracotta o di ghisa, scaldare un giro di olio e inserire il pezzo di carne per poi farlo rosolare da tutti i lati.

Preparare intanto le verdure che dovranno essere utilizzate durante la fase successiva ovvero per la cottura dello stracotto. Quindi prendere le carote, pelarle e tagliarle grossolanamente, fare lo stesso con le cipolle e con il sedano. Unire le verdurine in pentola, sfumare tutto con un bicchiere di vino rosso e fare cuocere a fiamma alta. Bisognerà che la parte alcolica evapori del tutto.

Quando la parte alcolica non sarà più parte dello stracotto, aggiungere i pomodori pelati, mescolare bene e lasciare cuocere a pentola coperta. E’ importante mantenere la fiamma bassa per almeno 4 ore e se necessario aggiungere dell’acqua. La carne deve cuocere bene e aumentando il fuoco si rischierebbe di seccarla o bruciarla mantenendo la parte interna cruda, al sangue. 

Una volta pronto lo stracotto alla fiorentina dovrà essere servito caldo accompagnato dalla salsina che si sarà formata in cottura. 

E’ bene evitare la congelazione anche perchè il sapore sarà del tutto diverso soprattutto se dopo essere stato scongelato dovesse essere riscaldato. Da freddo invece è impossibile mangiarlo. Preparare prima dell’arrivo degli ospiti e servire caldo per gustarlo in tutta la sua bontà è la scelta migliore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here