salame al cioccolato senza uova e senza burro

Salame al cioccolato senza uova e senza burro

Il salame di cioccolato è un intramontabile evergreen. La ricetta è piuttosto semplice. un impasto di uova, burro, zucchero e cioccolato, in cui vi si sbriciolano dei biscotti tritati grossolanamente. Dare la forma è un gioco, si affetta … e il gioco è fatto. Nella ricetta tradizionale è presente l’uovo, che nella maggioranza dei casi, viene usato crudo. Non amo mangiare (nè offrire) uova crude, per cui, per evitare la pastorizzazione, ho voluto sperimentare questa dose senza uova. Il risultato perfetto: tutti i miei ospiti hanno fatto il bis. Risulta incredibilmente scioglievole, davvero irresistibile!

Salame di cioccolato senza uova

Per 1 pezzo

300 gr cioccolato al latte
120 gr panna fresca
250 gr biscotti secchi (tipo orosaiwa o bucaneve)

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, o al microonde. Versarvi sopra la panna calda e mescolare. Aggiungere i biscotti tritati grossolanamente e amalgamare il tutto. Coprire con pellicola, e fare raffreddare in frigorifero. Una volta freddo, prelevare l’impasto, versarlo su un piano di lavoro su cui avremo poggiato un foglio di pellicola alimentare. Arrotolare, cercando di stringere e compattare il composto. Chiudere il salame e riporre in freezer. Quando ben congelato, spolverare con zucchero a velo e tagliare a fettine. Conservare in frigorifero fino al momento di servire.

Note:

  • l’impasto non prevede le uova, ma potrebbero essere un ingrediente con cui sono stati preparti i biscotti. Se vogliamo offrire questo dolce ad un amico intollerante all’uovo, accertarsi di usare dei biscotti adatti
  • è possibile arricchire l’impasto con frutta secca a piacere

 

Buon Appetito!
Stefania

Comments

  1. Ottima idea! Le uova potrebbero creare qualche problema specialmente se non conosciamo chi lo andrà a gustare. Copio!

    • Ciao Franca, io ormai non consumo (nè offro ai miei ospiti) uova crude, in nessun modo (tiramisù, maionese … ). Esistono metodi validissimi per scongiurare infezioni o malattie, per cui li usiamo e siamo più sicuri. In questo caso, ho deciso di eliminarle del tutto, e il risultato è ugualmente soddisfacente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *