regali di natale home made macaron allarancia

Regali di Natale home made – Macaron all’arancia

Il mondo si divide in due categorie: quelli che odiano il Natale, e quelli che amano il Natale.

Io appartengo alla seconda categoria: inizio il conto alla rovescia già a ferragosto, e attendo con ansia il momento di addobbare l’albero, accendere il camino e vestire la casa a festa. Da qualche anno a questa parte, ho iniziato a preparare dei piccoli doni home made per amici e parenti, preparando per loro dei golosi cestini ricchi di cose buone. Ho pensato che chi, come me, ama preparare in casa i regali di Natale, avrebbe potuto trovare utile una serie di post a tema. Penso inoltre che avere una piccola “scorta” di pensierini natalizi low cost possa essere di aiuto nel caso in cui si debba ricambiare un dono inaspettato, o per quell’amico di cui ci si era proprio dimenticati. Ho preparato per voi, e per i miei amici, un goloso cestino natalizio. Potete notare che ognuno di questi sacchettini-dono può essere preparato con largo anticipo: niente alimenti freschi, nè facilmente deperibili. Fare regali home made deve essere un piacere prima di tutto per voi, per cui niente stress da ultimo minuto o ansia da scadenza a breve termine.

Quindi … preparatevi. Inutile ormai far finta di nulla: Natale sta arrivando. Meglio non farsi trovare impreparati. Troverete i miei post a tema natalizio ogni lunedi e mercoledi da qui a Natale. Oggi vi propongo questo preparato per cioccolata calda, sempre gradito a grandi e piccini. Vi aspetto mercoledi 23 novembre con le meringhe al cioccolato!

Vi ricordo le ricette pubblicate finora:

Macaron con meringa italiana

da “Macaron” Di Josè Marechal
Dose per 40 coppie macarons di 3 cm di diametro
400 gr di TPT (200 di farina di mandorle+200 di zucchero a velo)
80 gr x 2 di albumi vecchi di 2-3 giorni
200 gr di zucchero semolato
75 gr di acqua
Per la ganache:
100 gr cioccolato fondente
50 gr panna
scorza di 2 arance grattugiata
Preparare la ganache: scaldare la panna e versarvi dentro il cioccolato fondente tagliato finemente. Mescolare finchè il cioccolato non sarà completamente sciolto. Unire la scorza di arancia grattugiata e mescolare. Fare freddare un paio di ore, coprendo con pellicola a contatto.
Per i macaron: Mixare la farina di mandorle e lo zucchero e setacciateli per bene attraverso un colino sottile. Portare ad ebollizione lo zucchero semolato nell’acqua, dovrete portarlo a 115°, nel frattempo montare lentamente a neve 80 gr di albumi. Quando lo sciroppo raggiunge la temperatura, aumentare la velocità della montatura e versarlo a filo sugli albumi facendo attenzione agli schizzi: evitate che finisca nelle fruste. Continuate a montare fino a raffreddamento.(10 minuti circa). Unite il resto degli albumi al TPT mescolate bene ed aggiungete il colorante se volete. Unire 1/3 di meringa al TPT e mescolare con una spatola morbida per diluirla un pò poi aggiungere il resto eseguendo il macaronage cioè mescolando delicatamente ma in modo deciso da sotto a sopra fino ad ottenere una massa lucida ma non troppo molle, dovrà cadere a nastro dalla spatola. Riempire una sacca con bocchetta di 8 mm. bloccare la carta forno sulla placca mettendo un ciuffetto di crema sotto la carta. Formare dei bottoni grandi come una noce circa ben distanziati, date qualche colpettino da sotto per assestarli e lasciate riposare per 30 minuti.
Infornate per 14 minuti a 150° (ovviamente regolatevi con il vostro forno). Comunque non devono cuocere troppo. Una volta sfornati, attendere un paio di minuti e staccarli dalla carta, preticando un piccolo foro sulla base, poi fateli raffreddare bene.
Quando saranno ben freddi, farcirli con la ganache. Conservarli in frigo coperti per un paio di giorni prima di gustarli.
Note:
– per questi macaron, io ho realizzato due impasti, uno colorato di rosso, e uno colorato di bianco. Su quelli rossi ho schizzato del colorante argento, mentre su quelli bianchi ho schizzato del colorante oro. Il colore da schizzare, va diluito in pochissimo alcol alimentare, e poi schizzato con un apposito pennellino. Questa è una operazione assolutamente facoltativa.
– la ganche che ho usato per i macaron che vedete in foto è stata fatta con cioccolato bianco. A mio avviso, data la dolcezza della conchiglia, il cioccolato bianco può risultare stucchevole. Per cui in ricetta vi ho consigliato una ganache fondente. Nel caso in cui voleste comunque la ganache bianca, la dose sarà 50 gr di panna e 135 gr cioccolato bianco
Buon Appetito!
Stefania

Comments

    • In realtà, il guscio dei macaron, dopo qualche ora, diventa secco. E così deve essere.
      Quando li farcisci, e li accoppi, vanno tenuti in frigo. In questo modo, l’umidità della crema e il riposo li fanno diventare quasi “cremosi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *