tagliatelle al cinghiale
Le tagliatelle al cinghiale sono un primo piatto tradizionalmente preparato in autunno, in realtà sono deliziose in qualunque stagione vengono proposte. Non richiedono molto tempo, la preparazione è abbastanza rapida anche se servono diversi passaggi. Gli ingredienti sono molti ed in genere (cinghiale a parte) si trovano in qualunque casa. E’ il piatto perfetto da offrire agli ospiti invitati a cena o a pranzo, il piatto ideale della domenica anche per un pranzo in famiglia. 

Ingredienti 

  • 1 chilogrammo cinghiale (polpa magra)
  • 10 decilitri vino rosso
  • rosmarino q.b
  • salvia q.b
  • alloro q.b
  • prezzemolo q.b
  • 1 limone scorza
  • ginepro bacche 4
  • chiodi di garofano 4
  • pepe 5 grani
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio aglio
  • carota q.b
  • sedano q.b
  • 1 rametto timo
  • 100 grammi tartufo nero
  • 800 grammi tagliatelle all’uovo
  • 100 grammi burro
  • 180 grammi parmigiano
  • olio di oliva q.b
Preparazione 

Per preparare le tagliatelle al cinghiale come prima cosa preparare gli ingredienti, quindi partire dalla polpa del cinghiale che deve essere tagliata a cubetti, poi fare marinare con 8 dl di vino rosso, aggiungere il rosmarino, la salvia, il prezzemolo, l’alloro, la scorza del limone, le 4 bacche di ginepro, i 4 chiodi di garofano e i 5 grani di pepe.

Tutti questi ingredienti devono rimanere insieme per 6 ore in modo che una volta aggiunti alla carne, questa ne prenda gli aromi e venga fuori succosa e saporita.

Una volta trascorso il tempo necessario, scolare la carne e condirla con l’olio e almeno la metà delle erbe e delle spezie che sono state messe a marinare. A questo punto tritare e fare rosolare la carne con un trito di sedano, la carota, lo scalogno, il prezzemolo e l’aglio.

Sfumare quindi con 2 dl di vino e cuocere a fuoco basso per 1 ora, bagnando di tanto in tanto con acqua calda. Prendere una padella antiaderente, farla scaldare bene, mettere al suo interno 25 g di parmigiano grattugiato che devono essere ben distribuiti sul fondo.

Lasciare che il formaggio si sia sciolto per bene e formare un disco irregolare, girarlo una volta colorato da un lato e ripetere la stessa operazione. Quando la cialda sarà dorata sia da una parte che dall’altra trasferire su un piatto e dare la forma che si preferisce, poi fare la stessa cosa con le altre 3 cialdine.

Versare 8 cucchiai d’olio, 1 spicchio d’aglio e un ciuffo di timo dentro la padellina e quando saranno pronti toglierli dal fuoco. Unire 100 g di tartufo nero a lamelle, fare cuocere al dente circa 800 g di tagliatelle fresche all’uovo, fare saltare con il ragù e mantecare il tutto con 100 g di burro e 80 g di parmigiano. la pasta è pronta per essere servita e può essere abbellita ed arricchita con delle scaglie di tartufo e un filo d’olio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here