spatzle
Gli spatzle sono piccoli gnocchetti fatti con la farina di grano tenero, acqua e uova, molto semplici da fare, ma bisogna avere un minimo di manualità, coloro che non amano cucinare non saranno sicuramente felici di mettersi ai fornelli seppur si tratti di una preparazione sfiziosa alla quale non si può rinunciare. La farma a goccia è ciò che li caratterizza e possono essere fatti solamente con l’utilizzo dello Spätzlehobel ovvero una grattugia dalla base bucherellata sulla quale l’impasto deve scivolare in avanti e indietro per poi farli cadere nell’acqua bollente. Una volta pronti basterà saltarli in padella con poco burro ed erba cipollina e poi portare in tavola. Ci sono diverse ricette per preparare questo gustoso piatto, spatzle con panna e speck, spinaci e tanto altro. 

Ingredienti
  • Farina 00 250 g
  • Uova medie 3
  • Acqua a temperatura ambiente 150 g
  • Sale fino q.b.
  • Noce moscata q.b.
PER CONDIRE
  • Erba cipollina q.b.
  • Burro 55 g
Preparazione

Per realizzare gli spätzle, setacciare la farina in una ciotola e unire subito dopo le uova, poi aggiungere del sale e della noce moscata ed iniziare a girare. Versare l’acqua piano piano, a filo e fare attenzione che sia a temperatura ambiente; mescolare bene con una frusta ed amalgamare tutti gli ingredienti ottenendo un bel composto liscio ed omogeneo senza grumi. Il composto sarà abbastanza liquido.

Portare a bollore una pentola colma di acqua, quindi aggiungere il sale e preparare il condimento perchè gli spätzle cuociono in poco tempo. Lavare l’erba cipollina, tritare e sciogliere del burro dentro una padella.

Prendete lo Spätzlehobel, in alternativa va bene anche uno schiacciapatate, metterlo sopra la pentola con l’acqua che bolle, e versare un cucchiaio di composto facendo scorrere avanti e indietro l’attrezzo dal quale cadranno gli spätzle. Cuoceranno così in pochissimo tempo.

Una volta riaffiorati in superficie scolare con la schiumarola e trasferire in padella insieme al burro, aggiungere l’erba cipollina tritata ed un mestolo di acqua di cottura qualora dovessero essere asciutti. 

Consigli E Conservazione

Consumarli ancora caldi, appena pronti. E’possibile conservarli in frigo per un giorno dentro contenitore ermetico ma cambieranno sicuramente sapore. Ovviamente è sconsigliata la congelazione. 

Possono essere conditi con panna fresca o burro fuso, si può aggiungere tanto Parmigiano reggiano grattugiato o qualunque altra spezia qualora dovessero rientrare nei propri gusti.

Per la preparazione dell’impasto si può usare anche il latte al posto dell’acqua o la birra, altrimenti si può utilizzare la pastella di spinaci lessati e passati al setaccio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here