Riso e verza
Riso e verza i protagonisti delle serate invernale, il primo piatto deriva proprio dalle tradizioni contadine italiane, pochi ingredienti, semplici ma soprattutto di stagione e genuini per una pietanza che rallegra le nostre papille gustative. Le influenze napoletane in questa ricetta sono abbastanza forti, a dire il vero ci sono varie versioni di riso e verza, in quella che segue per esempio è stata aggiunta la pancetta che dà più sapore e lo ravviva un pochino. 

Ingredienti
  • Riso vialone nano 320 g
  • Verza 500 g
  • Grana Padano DOP grattugiato 100 g
  • Olio extravergine d’oliva 50 g
  • Cipolle dorate 80 g
  • Brodo vegetale 1,1 l
  • Pancetta (tesa) 100 g
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.
Preparazione

Per preparare il riso e verza realizzare il brodo vegetale e una volta pronto occuparsi della verza che deve essere lavate bene, asciugata e poi tagliata eliminando le foglie esterne che sono più dure ed asciutte, quindi tagliare a metà eliminando la costa centrale usando un coltello con lama piccola, fine e affilata.

Tagliare poi la verdura a julienne tenendola da parte, poi prendere la pancetta e tagliarla prima a listarelle e poi a cubetti; passare alla cipolla tagliandola finemente e mettere anche quella da parte in modo da avere tutto pronto nel momento in cui servirà. 

Prendere un tegame dal fondo antiaderente e dai bordi alti fare rosolare a fuoco basso la cipolla con l’olio ricordandosi di mescolare ogni tanto, poi aggiungere la pancetta e fare rosolare per qualche minuto finchè non si crea la crosticina. 

Mescolare ancora e aggiungere la verza che dovrà cuocere per dieci minuti a fuoco lentissimo, non sarà necessario aggiungere liquidi poiché la verza li rilascerà naturalmente, almeno non fino a poco prima di aggiungere il riso. A quel punto infatti bisognerà versare dentro la pentola 825 g di brodo facendo cuocere a fiamma moderata per circa 35-40 minuti. Quindi versare dentro il riso fino ad ottenere una minestra densa e quasi asciutta.

Quasi arrivati al termine della cottura aggiungere il formaggio grattugiato girando bene per cercare di fare amalgamare bene il tutto e aggiustare in base al gusto o all’esigenza sia di sale che di pepe; infine impiattare il riso e verza.

Consigli E Conservazione

Il riso e verza può essere conservato per al massimo 2 giorni dentro il frigo facendo attenzione che sia chiuso ermeticamente dentro un contenitore, evitando di congelare perché gustato dopo essere stato congelato avrà perso tutta la sua bontà.

A gusto, si può aggiungere il pecorino oltre che ad un primo formaggio a scelta propria, oppure scegliere solamente uno dei formaggi per evitare che il risultato finale sia troppo pesante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here