Pasta alla gricia
Pasta alla gricia, probabilmente il piatto più famoso, oltre la pasta all’amatriciana, in Lazio. Effettivamente tra i due piatti qualcosa in comune c’è, stiamo parlando del guanciale e del Pecorino che danno principalmente il gusto ed il sapore ad entrambi i primi. La differenza sostanziale tra le due paste sta nel sugo di pomodoro che nella pasta alla gricia è assente, come mai? Perchè il piatto sembra essere nato per mano dei pastori, in un periodo antecedente all’importazione in Italia del pomodoro. I pastori preparavano questo piatto ricco e sostanzioso, ma allo stesso tempo molto semplice, utilizzando solo ciò che avevano a disposizione al ritorno dai pascoli. Quale pasta scegliere? A proprio gusto, bucatini, tonnarelli, o perchè no, rigatoni.

Ingredienti
  • Rigatoni 320 g
  • Guanciale (già pepato) 250 g
  • Pecorino romano da grattugiare 60 g
  • Sale fino q.b.
Preparazione

Per preparare la pasta alla gricia partire dalla preparazione della pentola d’acqua dentro la quale dovrà cuocere la pasta. Quindi sistemare la pentola sul fuoco e nel frattempo preparare il guanciale che deve essere privato del grasso (la cotenna dopo essere stata separata dal guanciale potrà essere utilizzata in qualsiasi altra ricetta come nella zuppa) e poi tagliato a fette spesse di massimo 1 cm. 

Prendere una padella, metterla sul fuoco e una volta calda, versare dentro il guanciale che non dovrà essere scaldato con olio, poichè contiene di già i suoi grassi. Cuocere a fuoco medio per massimo dieci minuti facendo sì che diventi dorato e croccante ma non bruciato.

Nel frattempo l’acqua sarà arrivata a bollore, salare e versare la pasta scelta; mentre la pasta starà cuocendo grattugiare il pecorino (a vostra scelta può anche trattarsi di un altro formaggio).

Quando alla pasta mancheranno massimo 2 minuti alla fine della cottura, rallentare la cottura del guanciale aggiungendo un pochino d’acqua di cottura, in questo modo infatti la cottura si bloccherà per qualche istante e nel frattempo l’amido rilasciato dalla pasta creerà una cremina fantastica per il piatto. 

Quando la pasta sarà cotta, scolare e versare dentro la padella insieme al condimento, quindi conservare un pochino di acqua di cottura per farla saltare sul fuoco, poi mescolare e spolverizzare con il formaggio. 

Consigli E Conservazione

Si consiglia di consumare subito la pasta alla gricia per evitare che perda il sapore, altrimenti conservare in frigorifero per 1 giorno al massimo o congelare.

Utilizzando il guanciale non pepato, qualora dovesse piacervi il piccante, aggiungere a proprio piacere un pò di pepe nero direttamente in cottura, oppure una volta impiattata la pasta, dopo la seconda spolverata di pecorino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here