panna cotta al nesquick

Panna cotta al Nesquick

Panna cotta al nesquick 01

Ci siamo, Natale è arrivato anche quest’anno, puntuale e romantico come ogni anno.

Sulle nostre tavole troneggiano pietanze succulenti ed elaborate, che abbiamo preparato con cura negli ultimi giorni, pensando ai nostri familiari e agli amici con cui condivideremo il pranzo di domani.

Oggi ho pensato di proporvi un dolce semplicissimo, ma molto buono, che riscuote sempre molto successo e che, con i suoi colori, secondo me si abbina bene alle tavolate natalizie. Lo vedo molto bene al termine del cenone di stasera, prima di dare il via ai classici panettoni e pandori.

Ho visto questa deliziosa panna cotta qualche settimana fa nel blog di Monique e dopo pochi minuti la mia era già pronta a freddare in frigorifero. Io ho eliminato totalmente lo zucchero (ritengo che quello presente nel nesquick sia già sufficiente) e l’ho servito su un disco di biscotto morbido al cacao senza farina, soffice leggermente amaro, che contrasta bene la dolcezza della panna cotta. I lamponi completano il tutto con colore e vivacità. Buon Natale!

Panna cotta al nesquick 02

Panna cotta al nesquick

Per 6 monoporzioni

500 ml panna liquida

100 g Nesquik

16 gr di gelatina

80 gr acqua

Inoltre:

6 dischi di biscotto morbido al cacao

lamponi

pistacchio tritato grossolanamente

Idratare la gelatina nell’acqua ben fredda. Nel frattempo, unire il nesquick alla panna e portare quasi a bollore, mescolando con un cucchiaio. Unire la gelatina idratata con tutta la sua acqua alla panna e colare il liquido in stampi monoporzione in silicone. In questa fase, è opportuno avere l’accortezza di poggiare lo stampo di silicone su un tagliere o all’interno di una teglia, in modo da non doverlo maneggiare una volta riempito. Fare freddare la panna cotta in frigorifero per 4 ore, poi portare in freezer e congelare completamente.

Una volta che la panna cotta sarà congelata, sarà possibile estrarla dallo stampo. Adagiarla su un disco di biscotto morbido al cacao e poggiare su un piattino. Fare scongelare in frigorifero per almeno 4 ore, e poi servire con lamponi freschi e pistacchio in granella.

Mi raccomando, seguitemi sulla mia pagina Facebook. Oltre alle mie ricette, troverete nuove idee, le mie videoricette e tanto altro.

Note:

– se si usano stampi in silicone, per poter estrarre la panna cotta, è necessario il passaggio in freezer. Se invece volete servire la panna cotta nel bicchiere, non sarà necessario. In questo secondo caso, però, sarà meglio diminuire la quantità di colla di pesce a 10 grammi (e 50 di acqua fredda per idratarla).

– il disco di biscotto morbido non è indispensabile, ma trovo che conferisca una migliore masticabilità ad un dolce che, altrimenti, potrebbe risultare troppo morbido.

– a differenza del Nesquick, il cacao non si scioglie all’istante nella panna o nel latte, ma necessita di una cottura di circa 7 minuti a fuoco basso. Sconsiglio quindi di preparare la panna cotta con il cacao in polvere usando il procedimento qui descritto

Partecipo al 100% Gluten Free (fri)Day

Buon appetito e Buon Natale!
Stefania

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *