pani di cena biscotti quaresimali

“Pani di cena” – Biscotti quaresimali

Nella tradizione anglosassone, gli hot cross buns sono dei panini semidolci, con uvetta e spezie, che vengono preparati il Venerdì Santo. Il loro nome deriva proprio dalla loro forma rotonda, su cui è disegnata una croce con la glassa, oppure una semplice incisione con il coltello. Come tutti i dolci della tradizione, su di essi si accavallano miti e legende.

Nella tradizione siciliana, i pani di cena riprendono la forma dei panini inglesi. Cambia però la tipologia di impasto e la decorazione. Questi biscotti aromatizzati con i semi di finocchietto vengono preparati nel periodo pasquale, sono “poveri”, cioè senza alcun ripieno, e l’incisione a croce che viene praticata sulla superficie richiama la simbologia cristiana della croce e della passione.

Avevo già postato in passato questa ricetta. Ve la ripropongo oggi, poichè ritengo che questi biscotti siano ingiustamente poco conosciuti. Hanno un tocco speciale: sono stati preparati dalle manine d’oro della mia nonna

Pani di cena – Biscotti quaresimali

600 gr farina 00
150 gr di zucchero
150 gr di burro
3 uova
latte q.b.
15 gr di semi di finocchio
1 bustina di lievito per dolci

Per decorare:
1 albume
150 gr di zucchero a velo (poco più o poco meno)
codette di cioccolato, perline arcobaleno, granella di pistacchio …
2 gocce di succo di limone

 

In una grande ciotola, mescolare la farina con il lievito. Spezzettare il burro a temperatura ambiente e sbriciolarlo con le mani. Fare una fontana al centro e mettere lo zucchero con le uova. Con la forchetta iniziare a sbattere le uova, raccogliendo a poco a poco la farina nei bordi. Impstare poi con le mani. Otterrete un impasto non ancora compatto. Aggiungere poco latte alla volta in modo da ottenere un panetto dalla consistenza morbida (la quantità di latte dipenderà dalla grandezza delle uova e dall’umidità della farina). Con l’impasto formare dei bigoli (non occorre fare riposare in frigo!) e poi tagliare a tocchetti di circa 2 cm

Con la punta del coltello, incidere a croce su un lato; sistemare poi il biscotto in verticale e, con le dita, allargare delicatamente le quattro punte, come per formare un piccolo fiore.

 

Non esagerate con il taglio, altrimenti, in cottura, il biscotto perderà la forma …

Sistemare tutti i biscotti nelle teglie e cuocere in forno statico a 190° per 25-30 minuti. I biscotti devono essere coloriti e ben asciutti, altrimenti nel tempo diventeranno molli.

Mentre i biscotti cuociono, preparare la glassa: sbattere l’albume con lo zucchero a velo e il succo del limone  fino ad ottenere una consistenza pastosa. Fate qualche prova: se spalmate la glassa sul biscotto e scivola via, vuol dire che dovrete aggiungere altro zucchero. Ecco come si dovrebbe presentare:
Appena i biscotti saranno cotti, estraeteli da forno e procedete immediatamente con la glassatura. Spalmate un pò di glassa su ogni biscotto, decorandolo subito con la granella, le codette o le perline colorate. Fare asciugare almeno 4 ore, e poi conservare in una scatola di latta.
Buona Pasqua e Buon Appetito!
Stefania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *