melanzane ripiene 2

Mulinciani ammuttunati (Melanzane ripiene)

Mi trovo spesso a fare copia e incolla dale vostre ricette, impaziente di provare e sperimentare sapori nuovi. Mi sono resa conto, però, che raramente pubblico ricette che fanno parte della tradizione culinaria della mia Regione. Ecco, quindi, queste “Mulinciani Abbuttunati”, ovvero morbide e profumatissime melanzane ripiene di formaggio e aromi, cotte nella salsa fresca. Essenziale, quindi, che gli ingredienti siano freschissimi e di qualità. Certo, si può fare anche con la salsa comprata al super, ma il risultato non sarà ugualmente godurioso.

Quindi, partiamo dalla base: la salsa fresca di pomodoro: vi occorre del pomodoro maturo, due pentole e un passapomodoro


Lavate il pomodoro, tagliatelo a metà e…

Fatelo cuocere in pentola a fuoco dolce per 10 minuti, finchè il pomodoro non sarà morbido, ma non completamente sfatto. Spegnete e fate raffreddare lievemente.


Intanto, prendete l’altra pentola, preparate un soffritto di cipolla. Portate fuori dal fuoco. Prendete il passapomodoro, adagiatelo sulla pentola con il soffritto e iniziate a passare il pomodoro semi cotto. Girate bene per far uscire TUTTA la polpa, altrimenti otterrete una salsa troppo “annacquata”


Portate la pentola di nuovo sul fuoco, condite la vostra salsa con sale, un pò di zucchero e quello che preferite (io metto pepe, basilico fresco a pezzetti e cannella), facendo cuocere per circa mezz’ora. Ecco pronta la vostra salsa.


Adesso è il turno delle melanzane: vi servono quelle nere e lunghe. Vi sconsiglio le tunisine, sono molto più acquose. Avrete bisogno, inoltre, di qualche spicchio di aglio, della menta fresca e del caciocavallo (è un formaggio tipico della zona, di media stagionatura e molto saporito, che potete tranquillamente sostituire con altri formaggi duri). Eccole, io ho usato quelle piccoline nostrane, ho messo una forchetta nella foto per dare l’idea della grandezza.

Sbucciate le melanzane, incidetele con un coltello, facendo dei piccoli tagli. Riempite alcuni di questi tagli con mezzo spicchio di aglio, altri con la menta fresca, altri ancora con il formaggio tagliato a cubetti. Quando le vostre melanzane saranno tutte ripiene, gettatele nella pentola con la salsa bollente e fate cuocere a fuoco dolce per circa 20-25 minuti, girandole solo un paio di volte. (Attenzione alla salsa, tenderà ad asciugarsi. Non è proprio convenzionale, ma si può aggiungere un pò di acqua, se necessario.) In cottura, il formaggio dura si ammorbidirà (evitate formaggi a pasta filata o troppo morbidi) e l’aglio e la menta andranno ad insaporire la salsa.

Ottime gustate fredde, magari accompagnate con una bella “scanata*” di pane fresco. E’ un piatto unico, saporito e gustoso. La salsa di accompagnamento si presta perfettamente alla “scarpetta” (ecco il perchè della scanata), ma anche come condiemnto per la pasta, con una bella grattata di ricotta salata (altro tipico formaggio…vabbè, la finisco con tutta sta tipicità!)
Anche questa partecipa alla raccolta di Olio e Aceto

Buon Appetito!
Stefania
*La “scanata” è di forma rotonda, generalmente del peso di 2 kg; nella versione “moderna” anche da 1 kg e detta “scanatella”, viene prodotta lasciando lievitare l’impasto, fatto di acqua, sale e farina di grano tenero, che rinfresca un impasto madre di almeno 6/12 ore, per circa 2 ore prima di procedere alla fase di spezzatura. Una volta formate le pagnotte, esse riposano per ulteriori 2 ore per poi essere incise con dei tagli di forma quadrata o rotonda ed infornate per poco meno di 2 ore. Ne deriva un prodotto dal gusto intenso, dall’odore che, per effetto degli enzimi prodotti dalla spaccatura della crosta, produce all’olfatto una percezione mista di grano appena molito e biscotto. (Fonte: prezzo-del-grano.info)

Comments

  1. Reb, effettivamente si possono cucinare anche con la buccia. Io ho preferito sbucciarle, perchè non mi piace sentire la buccia, che, nonostante la cottura, rimane sempre un pò dura.

  2. Ciao care!! Ma che meraviglia!! Sarà che io adoro le melanzane!! Meno male che avete messo la traduzione… non ci sarei mai arrivata!! Ah!ah!Bacioni e buon week end.

  3. Quando ho letto mulinciane ho capito subito che eravate Sicule…… i miei sono di Cefalù….quindi ne sò qualcosa delle mulinciani!!!!!Baci e buone….stefy

  4. Ciao care, complimenti danno l'idea di essere buonissime…con il sugo di pomodoro fresco sono fantastiche!!! grazie della ricettina!!! un bacio e a presto…Luciana

  5. le faceva sempre mamma…..è da una vita che non le mangio e mi hai fatto venire voglia, non avevo la ricetta precisa di come si facessero, adesso non ho più scuse e presto le farò….un caro saluto e grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *