pesche dolci
Le pesche dolci sono un dolce classico fatto all’alchermes ovvero un liquore dolciastro che proviene dalla Toscana in particolare da Firenze, viene realizzato con l’alcool, l’acqua di rose, i chiodi di garofano, il cardamomo ed il colorante rosso. E’ un dolce allegro, colorato e super goloso conosciuto in tutto il territorio italiano e probabilmente anche oltre, però più conosciuto come peschine. La ricetta è molto semplice, ci vogliono pochi ingredienti per ottenere un dolce con i fiocchi semplicissimo da preparare adatto a chi non ama trascorrere tempo tra i fornelli o non ha dimestichezza con gli utensili da cucina. La preparazione richiede una mezz’ora e sono ottime da consumare il giorno stesso oppure il giorno dopo. 

Ingredienti 
  • 200 gr di farina
  • 75 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 30 gr d burro
  • 1/2 bustina di lievito
  • scorza di limone gratuggiata
PER LA BAGNA
  • 1 tazzina di alchermes
  • 1 tazzina di acqua
PER LA DECORAZIONE
  • zucchero semolato o zucchero a velo
Preparazione

Per preparare le pesche dolci bisogna iniziare dalla farina che deve essere sistemata a fontana su un piano di lavoro. Si uniscono poi tutti gli ingredienti al centro e si inizia ad impastare con le mani.

Alla fine si dovrebbe ottenere un impasto omogeneo, una volta formato il panetto iniziare a staccare con le mani delle palline mettendole poi dentro una teglia precedentemente ricoperta dalla carta forno.

E’ importante fare attenzione a mantenere le palline distanti l’una dall’altra perchè in fase di lievitazione aumentano di volume non di poco e tendono ad attaccarsi l’una all’altra.  

Ultima fase, la cottura. Per cuocere le pesche dolci preriscaldare in forno a 200° e poi mettere dentro la teglia, procedere con la cottura per circa 10 minuti, è fondamentale controllarle ogni tanto perchè i minuti e la temperatura variano da forno a forno e potrebbero anche bruciare. 

Le castagnole saranno buone quando saranno leggermente dorate. Una volta tirate fuori, preparare la bagna con il liquore, quindi mettere insieme l’alchermes e l’acqua in modo che sia diluito. Assaggiare il liquore e l’acqua prima di utilizzarlo per evitare che sia troppo concentrato o troppo acquoso in modo da sistemarlo qualora fosse necessario farlo.

Adesso prendere le peschine e passarle dentro la bagna e poi sullo zucchero semolato, disporre quindi su un vassoio e poi servire. 

Per coloro che non amano i liquori, non è necessario passare dentro la bagna al liquore, le peschine possono essere passate anche solamente nello zucchero a velo ed ottenere comunque un ottimo risultato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here