Frittelle di mele
Frittelle di mele direttamente dal Trentino Alto Adige u a ricetta per un dolce sfizioso e gustoso, naturale al 100%, da mangiare con le mani essendo tagliato a fette e tuffato nella pastella. Le frittelle saranno fragranti e saporite, cuore tenero ed esterno croccantissimo, perfette per essere servite sia per merenda che dopo pranzo o dopo cena ai propri figli ed ai loro amichetti oppure agli ospiti, da mangiare ovviamente fredde e perchè no in tutte le varianti. La ricetta che segue è quella semplice, ma ci sono anche le versioni esotiche come quella all’ananas. 

Ingredienti per circa 16 frittelle
  • Mele verdi 2
  • Succo di limone 1
  • Zucchero per condire 30 g
  • Cannella in polvere per condire q.b.
PER LA PASTELLA
  • Farina 00 150 g
  • Sale fino 1 pizzico
  • Latte intero 200 ml
  • Uova 2
  • Lievito in polvere per dolci 8 g
PER FRIGGERE
  • Olio di semi q.b.
Preparazione

Per preparare le frittelle di mele, iniziare dalla pastella quindi sbattere dentro una ciotola due uova intere, poi versare il latte ed il pizzico di sale. Setacciare la farina, il lievito e mescolare tutto insieme con una frusta finchè non si ottiene un composto omogeneo, fare attenzione che non si formino i grumi. 

Quando la pastella sarà pronta, tenerla da parte. Spremere il succo di un limone, sbucciare le mele togliendo meno polpa possibile, togliere il torsolo ed iniziare ad affettare. Le fette dovranno essere spesse circa 5 mm, riporle dentro una ciotola e a mano a mano cospargere di succo di limone che servirà a non farle annerire. 

Per firggerle, fare scaldare l’olio di semi dentro un tegame, immergere la fettina di mela nella pastella e subito dopo friggere qualora l’olio avesse già raggiunto la temperatura. Friggere al massimo 2 fettine per volta per evitare di abbassare troppo la temperatura dell’olio e poi usare una schiumarola per girare le fette di mela per ottenere una doratura uniforme.

Tirare fuori le frittelle di mele e riporle su vassoio ricoperto con la carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Nel frattempo dentro una piccola ciotola mettere insieme zucchero e cannella o aromi, mescolare e cospargere le frittelle.

Consigli E Conservazione

Consumarle entro poco tempo dopo averle fritte, possono essere mangiate anche fredde però perdono un pò della loro straordinaria bontà.

Non conservare in frigorifero perchè con l’umidità la pastella perde la sua consistenza, di conseguenza evitare di netto anche la congelazione.

Le mele migliori sono le renette ma vanno bene anche le altre, cambia solamente il sapore che sarà meno intenso e deciso. A scelta per spolverizzare le frittelle di mele si può utilizzare anche lo zucchero a velo anzichè gli aromi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here