Cotolette di fiori
Cotolette di fiori, niente di più strano, mai sentito dire eppure a quanto pare questo piatto esiste davvero. La preparazione non è difficilissima ma nemmeno facile, diciamo che la difficoltà è media soprattutto per chi è alle prime armi in cucina e non ha troppo tempo da dedicare ai fornelli. Potrebbe essere un’ottima preparazione, dato che estrosa, in presenza di ospiti ma allo stesso tempo potrebbe non essere adatta proprio perchè troppo particolare. A qualcuno potrebbe per esempio non piacere, invece se è la prima volta che si prepara c’è il rischio che riesca male, quindi non azzardare. Ad ogni modo ecco la lista degli ingredienti. 

Ingredienti 
  • 250 g panna fresca
  • 120 g formaggio pecorino fresco
  • 75 g pangrattato
  • 50 g grissini
  • 30 g mandorle sgusciate
  • 8 pz fiori di zucca
  • 3 pz uova
  • 2 pz acciughe sott’olio
  • timo
  • limone
  • menta
  • concentrato di pomodoro
  • olio di arachide
  • sale
Preparazione

Per prepara le cotolette di fiori con grissini e mandorle, scaldare in primis la panna dentro una casseruola, ridurla al bollore per almeno 4 minuti, spegnere la fiamma e mescolare il pecorino. 

Il formaggio deve essere grattugiato grossolanamente con un pizzico di sale, finché non si sarà fuso in modo uniforme. Frullare 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro con 50 g di acqua e le acciughe. Tritare quindi grossolanamente i grissini e le mandorle e mescolare il tutto insieme al pangrattato ed alle foglioline di 3 rametti di timo limone.

Mondare adesso i fiori di zucca, eliminando il fondo con il pistillo, sbattere le uova, intingere dentro i fiori e passarli nel mix di pangrattato, grissini e mandorle. Friggerli in abbondante olio di arachide ben caldo per un paio di minuti.

Quando saranno cotti, passarli sulla carta da cucina. Eccoli pronti. Prendere un piatto, mettere sopra la crema al pecorino precedentemente preparata e poggiare sopra i fiori impanati. Completare il piatto con le decorazioni a vostro gusto per esempio facendo dei puntini di salsa di pomodoro e foglioline di menta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here