Carciofi in padella
Carciofi in padella, sono il contorno perfetto per coloro che amano la semplicità ma soprattutto amano mangiare alimenti di stagione. Si tratta di un contorno piuttosto rapido, quindi l’ideale per chi lavora e non ha molto tempo da spendere in cucina, per chi ha pensato al primo, così come anche al secondo tralasciando con molta superficialità il contorno che in realtà siamo soliti saltare. Tra l’altro non bisogna nemmeno essere degli chef per ottenere un piatto buono, piacevole, delicato, una pietanza davvero da leccarsi i baffi. I carciofi in padella sono anche molto versatili, si abbinano a qualsiasi secondo piatto, per esempio ad un arrosto, così come possono essere serviti anche da soli dopo un primo piatto abbondante oppure essere utilizzati direttamente come condimento della pasta. Passiamo adesso agli ingredienti ed alla ricetta spiegata passo passo per garantire una perfetto riuscita ed ovviamente un’ottima figura con i propri ospiti.

Ingredienti 
  • 8 carciofi 1 limone
  • 350 gr cipolline borettane 3 cucchiai olio extravergine di oliva
  • qb vino bianco qb sale
  • qb pepe qb finocchietto
Com’è possibile notare, per la preparazione di questo piatto necessitano pochissimi ingredienti e meno di 70 minuti perchè sia pronto.

Preparazione
  1. Come prima cosa lavare bene 8 carciofi facendo attenzione che siano ben puliti.
  2. Poi metterli a bagno con dell’acqua ed il succo di un limone. 
  3. Mentre i carciofi sono a bagno passare alla preparazione della cipolla. Prende le cipolline borettane e sbucciarle fino ad avere 350 gr.
  4. Incidere il fondo delle cipolline a croce e farle cuocere in acqua bollente e già salata per circa 6-7 minuti, poi scolarle ed asciugarle per bene.
  5. Mettere i carciofi dentro una padella con 3 cucchiai di olio extravergine di oliva e aggiungere le cipolline precedentemente sbollentate.
  6. Aggiungere infine del vino bianco ed attendere finchè non sia del tutto evaporato. A piacete si può condire il tutto con il finocchietto tagliato finemente e poi ovviamente sale e pepe. Infine, unire 1 dl di acqua calda per fare proseguire la cottura per 15 minuti.
Consigli e conservazione
Prima di servire i carciofini fare attenzione alla cottura, la cottura è sì di 15 minuti ma è importante sottolineare che si tratta di una tempistica molto indicativa. Oltre che sfumarli con l’uso del vino è possibile anche bagnarli nel brodo di verdure e condirli con l’aggiunta del prezzemolo.

Per quanto riguarda la conservazione possono essere conservati in frigo evitando che vadano a male per un massimo di 1-2 giorni, altrimenti è meglio congelare il tutto per evitare di correre qualsiasi genere di rischio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here