chiffon cake alla barbabietola

Chiffon cake alla barbabietola

San Valentino: o si ama o si odia. Di certo, negli ultimi tempi è diventata più una festa commerciale che una occasione per innamorarsi di nuovo del proprio partner. Il Santo, protettore degli innamorati, ormai è un illustre sconosciuto.

Devo confessarvi che io non amo particolarmente questa festa, mi piace però preparare una cosina speciale per mio marito, evitando grandi regali e ristoranti confusionari. Quest’anno ho preparato questa torta, che nell’aspetto vuole somigliare alla red velvet cake, nella sostanza, invece, è molto diversa, visto che è completamente priva di latticini.

Chiffon cake alla barbabietola con crema di mandorle

Per uno stampo da 18 cm

Per la torta:
3 uova
150 gr zucchero
150 gr farina
65 gr olio di semi
100 gr barbabietola cotta
acqua
1/2 bustina di lievito per dolci
colorante rosso

Per la crema:
250 gr meringa italiana
250 latte di mandorla
20 gr amido di mais

Preparare la torta: frullare la barbabietola con un frullatore ad immersione, versarla in un colino e setacciarla, raccogliendo il succo in un ampio contenitore. Pesarlo, ed aggiungere, se necessario, acqua quanto basta a raggiungere il peso di 90 grammi. Aggiungere l’olio, i tuorli, 50 grammi di zucchero e la farina setacciata con il lievito, e mescolare con una frusta. A parte montare gli albumi, aggiungendo il rimanente zucchero poco alla volta. Unire la meringa ottenuta al composto di barbabietola, mescolando dall’alto verso il basso con una spatola. Versare l’impasto nello stampo da chiffon cake senza ungerlo, e cuocere a 180° per 35 minuti. Estrarre la teglia dal forno, capovolgerla e fare freddare a testa in giù.

Nel frattempo preparare la crema: utilizzando un pentolino, unire la maizena con il latte di mandorla. Portare a bollore, trasferire la crema in una contenitore e coprire con pellicola a contatto. Quando sarà ben fredda, unirla alla meringa italiana.

Estrarre la torta dallo stampo, eliminare la calotta bombata, tagliarla in tre e farcire con uno strato sottile di crema. Ricomporre la torta e rivestirla con la crema rimanente, aiutandosi con una spatola lunga e piatta. Decorare con le briciole di torta lasciate da parte.

 

Buon Appetito!
Stefania

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *