carrot cake

American carrot cake

La carota è un ortaggio amico della nostra salute. Ricca di vitamina A e C, beta-carotene e antiossidanti, è molto utile nel prevenire l’invecchiamento, regolare le funzioni intestinali, migliorare la vista. Le troviamo al mercato in questo periodo, spesso con il loro ciuffo, e risultano dolcissime e gradevolmente croccanti.

Inoltre, sono l’ingrediente scelto dalle amiche del GlutenFree Travel and Living per il mese di novembre, per la realizzazione del calendario 2018. Avete capito bene: 2018. Questa ragazze, tanto creative quanto volenterose, hanno deciso di coinvolgere tutti i loro lettori per realizzare un Calendario Gluten Free. Ogni mese verrà proposto un ingrediente di stagione, che noi  lettori e affezionati al network dovremo declinare in maniera creativa. Al termine del mese, il giudice decreterà la ricetta più fantasiosa, che andrà ad essere inserita nel calendario. Questo mese, le amiche di GFTL hanno scelto me come giudice. Ho quindi l’onore di inaugurare il mese della carota. E avrò l’onere di decretare il vincitore a fine novembre. Per cui, fatevi sotto, e liberate la vostra creatività. Oltretutto, la carota, come ben sapete, si presta benissimo sia per essere declinata in versione salata, che in versione dolce.

 

Ecco quindi che apro le danze con un classico: la carrot cake americana. Un dolce semplicissimo da realizzare, ma molto bello da vedere e buono da gustare. Le carote si uniscono alle spezie e alla cremosità del frosting, per dare vita ad un sapore unicamente americano. Con questa dose, potrete preparare sia una torta grande, che delle mini cake.

Io mi sono mantenuta sul classico, perchè aspetto che voi liberiate il vostro spirito creativo. Attendo le vostre ricette!

American Carrot Cake

Per 1 stampo da 24, oppure 12 minicake
180 gr carote grattugiate
60 gr mela grattugiata
2 uova
125 gr olio di semi
150 gr brown sugar (oppure zucchero di canna grezzo)
50 gr fecola di patate
50 gr amido di mais
40 gr farina di mandorle
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di cannella
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
un pizzico di sale
un pizzico di noce moscata
50 gr gherigli di noce

Per il frosting
100 gr burro
250 gr zucchero a velo
275 gr formaggio cremoso spalmabile
scorza di 1 limone
5 gocce di succo di limone

Preparare la torta: montare le uova intere con lo zucchero e gli aromi. Aggiungere l’olio, continuando a montare. Inserire la carota e la mela grattugiati e amalgamare. Aggiungere infine tutte le polveri setacciate, e mescolare con una spatola. Versare il composto in due stampi da 24 cm, imburrati e infarinati con farina di riso, e cuocere per 25 minuti a 180°, effettuando la prova stecchino per testare la cottura. Estrarre le teglie dal forno e fare freddare completamente. Nel caso in cui decideste di preparare delle minicake, distribuire il composto in stampi da muffin, e cuocere a 175° per 15 minuti.

Preparare il frosting: montare il burro morbido con lo zucchero, il succo e la scorza del limone. Aggiungere il formaggio e amalgamare. Distribuire parte della crema su una torta, sovrapporre l’altra, e splamare la crema rimanente sulla superficie e i bordi, spatolando per livellare. Decorare con ciuffi di carota, oppure con delle carotine di marzapane. Nel caso in cui decideste di preparare le minicake, versare il frosting in una sacca da pasticceria e decorare ogni tortina con un ciuffo di crema

Oggi è il 100% Gluten Free (fri)Day
 I Love Gluten Free (FRI)DAY – Gluten Free Travel & Living

Buon Appetito!
Stefania

Comments

  1. è bllissima stefania, te l’ho scritto ance su FB, si merita un grandissmo Wow!
    Io amo molto la torta di carote, ma solitamente faccio quella trentina, senza farina, solo mandorle tritate e carote.
    sono sempre stata incuriosita da quella american style, ovviamente più ricca. la tua versione perfetta mi fa venire voglia di provare già domani.
    ti farò sapere se trovo il tempo. per ora complimenti!

    • Ma sai che anche io ho sempre fatto quella. Anche se non mi piaceva molto, facevo sempre la stessa ricetta, sperando che, chissà come, prima o poi potesse uscire fuori qualcosa di decente. Questa invece mi ha soddisfatta: è umida, profumata e anche veloce da fare. E devo dire che il frosting la completa benissimo!
      Grazie mille, cara!

  2. E’ bellissima, il contrasto tra l’arancione dell’impasto e il bianco del frosting la rende golosissima.
    E poi è perfetta! Brava Stefania!

    • E’ verissimo! Questa torta è un bel contarsto sia in termini cromatici che gustativi! Grazie mille!

  3. Ciao, la tua torta è bellissima! Mi piacerebbe provarla ma ho un dubbio: quella quantità di olio rispetto alle farine non è che la rende troppo pesante? Grazie mille e ancora complimenti per le tue bellissime ricette!

    • Ciao Paola, la torta risulta molto umida. Ciò è dato sicuramente dalla quantità di olio, ma anche dalle mandorle. A mio avviso, risulta molto gradevole insieme al suo frosting. Ho fatto anche delle monoporzioni senza crema, delicate e gradevoli. Fammi sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *