carciofi ripieni al forno

Carciofi ripieni al forno

Ode al carciofo
Il carciofo dal tenero cuore si vestì da guerriero,
ispida edificò una piccola cupola,
si mantenne all’asciutto sotto le sue squame,
vicino al lui i vegetali impazziti si arricciarono,
divennero viticci,
infiorescenze commoventi rizomi;
sotterranea dormì la carota dai baffi rossi,
la vigna inaridì i suoi rami dai quali sale il vino,
la verza si mise a provar gonne,
l’origano a profumare il mondo,
e il dolce carciofo lì nell’orto vestito da guerriero,
brunito come bomba a mano,
orgoglioso,
e un bel giorno,
a ranghi serrati,
in grandi canestri di vimini,
marciò verso il mercato a realizzare il suo sogno:
la milizia.
Nei filari mai fu così marziale come al mercato,
gli uomini in mezzo ai legumi coi bianchi spolverini erano i generali dei carciofi,
file compatte,
voci di comando e la detonazione di una cassetta che cade,
ma allora arriva Maria col suo paniere,
sceglie un carciofo,
non lo teme,
lo esamina,
l’osserva contro luce come se fosse un uovo,
lo compra,
lo confonde nella sua borsa con un paio di scarpe,
con un cavolo e una bottiglia di aceto finché,
entrando in cucina,
lo tuffa nella pentola.
Così finisce in pace la carriera del vegetale armato che si chiama carciofo,
poi squama per squama spogliamo la delizia e mangiamo la pacifica pasta
del suo cuore verde.
(P.Neruda)
Carciofi ripieni al forno
8 carciofi
6 fette di pancarrè
50 gr tra pecorino e parmigiano
3 uova
olio, sale, pepe
menta fresca
1 spicchio di aglio
1 limone
Pulire i carciofi: eliminare le foglie esterne, tenendo solo quelle interne più tenere. Lasciare anche 3 cm di gambo, eliminando però la parte esterna con un pelapatate. Tagliare ed eliminare le punte e le spine. Tagliare ogni carciofo a metà, ed eliminare la barbetta con un coltellino. Dopo ogni taglio, sarà necessario immergere immediatamente i carciofi in una ciotola con acqua fredda e il succo di un limone per evitare che anneriscano. Una volta puliti tutti i carciofi, sciacquarli sotto l’acqua e lasciarli poi sgocciolare per un paio di minuti.

Nel frattempo preparare la farcia: tritare nel mixer le fette di pancarrè, aggiungere poi il formaggio grattugiato e la menta fresca spezzettata a mano. Mescolare tutto e impastare con le tre uova. Formare quindi un impasto morbido. Distribuire i carciofi su una teglia rivestita di carta forno, posizionandoli con la parte tagliata rivolta verso l’alto. Salare, spolverare con pepe e irrorare con un filo di olio. Distribuire il composto di pane e uova sopra ogni mezzo carciofo. Cuocere in forno a 200° per 15 minuti.
Note:
– abitualmente, quando pulisco i carciofi, uso sempre dei guanti in lattice, per evitare che le mie mani anneriscano.
– i carciofi possono essere preparati in anticipo e lasciti in teglia dentro al frigorifero fino al momento della cottura
– Se usati come contorno, la dose data è perfetta per 4 persone. Ma, in quantità più abbondante, possono costituire anche un piatto unico vegetariano
Buon Appetito! 
Stefania

Comments

  1. Una ricetta degna di ccelebrare il re carciofo! Io li adoro in ogni modo!
    Complimenti per il tuo bellissimo blog.
    Ciao
    Chiaretta di http://ilquadernodegliappuntidichiaretta.blogspot.it

Trackbacks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *