smacafam
Smacafam, per chi non lo conoscesse è un antipasto proveniente dalla tradizione trentina, si tratta di una torta salata rustica perfetta per placare l’appetito e chiudere il famoso bucbino della fame prima di un pranzo o di una cena. Questo antipasto è in genere preparato nel periodo di Carnevale e viene impreziosito ed arricchito dall’aggiunta della salsiccia luganega, delle fettine di cipolla e dalla pancetta, che per tradizione a volte viene sostituita con il lardo. Questo antipasto è buonissimo appena sfornato, ancora caldo, così come anche il giorno dopo, in questo caso conservarne una fetta non sarebbe assolutamente un errore. 

Ingredienti per una teglia da 30×20 cm
  • Luganega 200 g
  • Pancetta trentina 120 g
  • Farina 00 300 g
  • Farina di grano saraceno 50 g
  • Latte intero 500 g
  • Uova 2
  • Burro 20 g
  • Cipolle bianche 1
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.
Preparazione

Per preparare lo smacafam come prima cosa mondare la cipolla e tagliarla a fettine sottili, prendere poi la salsiccia e tagliarla a tocchetti, fare la stessa cosa con la pancetta che deve essere tagliata a cubetti piccoli.

Versare dentro un tegame un filo di olio, unirvi la cipolla e fare rosolare, aggiungere un  cucchiaio d’acqua e cuocere finchè l’acqua non sarà evaporata del tutto e la cipolla risulterà morbida. Unire poi la salsiccia e la pancetta, mescolare e fare cuocere per circa 10 minuti mescolando ogni tanto.

Fare sciogliere il burro a fuoco molto lento e preparare la pastella quindi prendere una ciotola e versare dentro uova e latte, sbattere e unire il burro fuso, insaporire con sale e pepe e girare, aggiungere le farine e dopo aver ottenuto un unico composto liscio e senza grumi aggiungere salsiccia e pancetta con tutto il composto che dovrebbe ormai essere tiepido. 

Imburrare una teglia 30×20 e versare dentro il composto facendo cuocere in forno statico preriscaldato a 180° per circa 50 minuti. Sfornare lo smacafam e farlo intiepidire, una volta freddo tagliarlo a cubetti e servire.

Consigli E Conservazione
Lo smacafam si può conservare in frigorifero per 2-3 giorni al massimo. Può essere preparata allo stesso modo una variante dolce farcita con le mele a tocchetti, uvetta passa ammollata e strizzata, zucchero e cannella.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here