Patatine fritte alla belga
Patatine fritte alla belga, rigorosamente distinte da quelle tonde, risolgono al ‘700 e ancora oggi non soltanto in Belgio ma ormai in tutto il mondo sono diventate un’istituzione, qualcosa a cui non è possibile rinunciare con facilità, doppia frittura, cotte nell’olio di semi, o addirittura ancora meglio se in quello di arachidi. Come accompagnare questo fantastico contorno? Con una buona birra. Sono inoltre l’ideale per le feste di compleanno o per qualunque tipo di ricorrenza, in questo caso magari accomapagnati con la coca cola o con l’aranciata per la merenda o la festa dei sogni di qualunque ragazzo, ragazza, bambino o bambina. Cosa c’è di più buono e saporito delle patatine fritte? Niente. Ecco come prepararle, servono pochissimi ingredienti e pochi minuti ed eccole pronte per essere degustate in qualunque momento della giornata. 

Ingredienti
  • Patate (per frittura) 1 kg
  • Strutto 1,5 kg
  • Sale fino q.b.
Preparazione

Per preparare le patatine fritte belga, lavare bene le patate sotto acqua corrente fredda ed eliminare quindi tutti i residui di terriccio. Asciugare con un panno da cucina, poi pelare ed affettare realizzando dei rettangoli regolari, e poi infine dei bastoncini cercando di mantenere lo stesso spessore.

Mettere i bastoncini dentro una ciotola con acqua fredda lasciando in ammollo per almeno 30 minuti, è una fase piuttosto importante per far sì che perdano l’amido e mangiare delle buonissime patatine super croccanti.

Prendere un tegame dai bordi alti e mettere dentro lo strutto, farlo sciogliere a fuoco lento, mescolare e una volta raggiunta una temperatura massima di 160° asciugare le patatine e tuffarle nello strutto cercando di non fare abbassare la temperatura. 

Friggere per alcuni minuti, saranno buone quando le patatine saliranno in superficie, poi scolarle e sistemarle su un vassoio con carta assorbente per eliminare il grasso in eccesso. Portare lo strutto caldo nuovamente a temperatura elevata e procedere con la second frittura che durerà ormai qualche minuto perchè lo strutto sarà già caldo dal fritto precedente.

Salare le patatine e servirle calde e magari accompagnate dalle salse qualcosa dovessero essere di vostro gradimento. 

Consigli E Conservazione
Si consiglia di consumare le patatine fritte belga appena pronte, non fare trascorrere troppo tempo dalla preparazione alla consumazione perchè diventano mollicce e non sono il massimo.

Qualora non voleste friggere nello strutto, queste possono essere cotte anche nell’olio di semi. Mentre per insaporirle oltre sale e salse come precedentemente detto, è possibile condire con pepe e rosmarino e qualunque altro tipo di aroma.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here