Crostata frangipane all’arancia

Ormai lo sappiamo, capita più o meno a tutti: un piccolo prurito, una inquietudine, un pensiero fisso. E’ quell’inspiegabile (sicuri?) desiderio di mettere le mani in pasta, di cucinare qualcosa di speciale. Ma non qualcosa di  troppo semplice. E nemmeno di troppo complicato. Un dolcino delicato, veloce, senza troppe pretese, ma nemmeno troppo poche. Questa crostata è nata così. Da un prurito.

Per la frolla: (ho usato la ricetta della mamma)
250 gr farina oo
125 gr zucchero
125 gr burro
1 uovo intero
scorza grattuggiata di 1/2 arancia

Per il composto frangipane: (ho attinto ancora una volta da Montersino)
100 gr burro
100 gr zucchero a velo
100 gr farina di mandolre
100 gr uova intere (sono 2 uova piccole)
40 gr farina 0
scorza di 1/2 arancia

Inoltre:
2-3 cucchiai di marmellata di arance

Mettere la farina a fontana e mescolarla con lo zucchero. Spezzettare il burro freddo di frigorifero e sbriciolarlo insieme alla farina con la punta delle dita, molto velocemente e senza impastare. Quando si saranno formate tante grosse briciole, inserire anche l’uovo e con una forchetta sbatterlo, amalgamando la farina gradualmente. Compattatela. Non abbiate paura di lavorare l’impasto: sfatiamo questo falso mito. Toccatela senza ansia e amalgamate tutto. Quando avrete formato una palla, avvolgerla nella pellicola alimentare e lasciarla riposare in frigo per mezz’ora. Prima di stenderla, è opportuno batterla un po’ con il matterello, in modo da rendere il burro più malleabile, senza però farlo ammorbidire troppo. Stenderla e ricoprire il fondo di una tortiera ben imburrato (ho usato lo stampo di silicone della Pavoni). Rivestire anche i bordi. Bucherellare il fondo con la punta della forchetta e stendere 2-3 cucchiai di marmellata di arance. Far riposare in frigo e, nel frattempo, preparare il ripieno.
Montare con le fruste elettriche il burro a temperatura ambiente con lo zucchero a velo e la scorza dell’arancia. Aggiungere gradualmente le uova sbattute e continuare a montare. Inserire poco alla volta anche il mix di farina 0 e farina di mandorle. Quando il composto sarà pronto, trasferirlo in una sacca da pasticceria e distribuirlo uniformemente sulla base della crostata. Cuocere in forno a 180° per 35-40 minuti, finchè la superficie sarà dorata.
Quando fredda, spolverare con zucchero a velo.

Buon Appetito!
Stefania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Deve essere buonissima!! Già la foto quanto sia perfetta. Da Montersino si prendono sempre consigli utilissimi, e il falso mito della frolla che "deve essere lavorata molto velocemente" è stata la causa, in passato, del mio rimandare sempre a provare a far qualcosa. Fortunatamente una buona frolla non ha bisogno di eccessive attenzioni. Ciao e complimenti, come sempre 🙂

  2. Oggi ci accomuna un prurito…anche se il mio è stato fisico! La curiosità è femmina si dice…e io direi per fortuna!!! Buona giornata Ciao 😉

  3. Wow, che crostata particolare! Non ho mai assaggiato il frangipane, dev'essere godurioso al massimo!!!
    Il tuo blog cara Stefania è sempre fonte d'ispirazione!
    Bravissima

    Baciuz
    Minu'